Floccatura

Cos’è la floccatura

Con la sempre più prepotente globalizzazione che influenza le nostre vite ed esperienze lavorative, gli imprenditori di tutto il mondo cercano costantemente qualcosa su cui investire con sempre più prepotenza per differenziare il loro prodotto e dargli un valore aggiunto. Questo permette di distinguersi dalla massa e, più nello specifico, puntare sempre più in particolari tecniche innovative in linea con le richieste dei mercati; nasce da queste considerazioni la volontà di Impresa Italiana di mettere a punto una nuova tecnica di verniciatura:

LA FLOCCATURA.

Questo tipo di “vellutazione” conferisce al prodotto un valore aggiunto che solo le caratteristiche del flock riescono a trasmettere al tatto.

La floccatura elettrostatica è un particolare processo che permette di ottenere l’effetto velluto su diverse tipologie di superfici (plastica, metallo, legno, vetro, resina…). Questo effetto viene ottenuto applicando delle fibre sintetiche alle superfici precedentemente trattate con l’applicazione di uno specifico collante. Tramite un campo elettrostatico le fibre di flock penetrano nello strato del collante orientandosi perpendicolarmente alla superficie da vellutare.

Il processo di floccatura avviene in 4 fasi:

  • applicazione del collante sul supporto;
  • deposizione del flock in una cabina elettrostatica che orienta correttamente le fibre;
  • asciugatura del collante;
  • spazzolatura ad aria compressa per rimuovere le fibre in eccesso.

La floccatura non è semplicemente un rivestimento, ma l’espressione di una sensazione al tatto superlativa.

Floccare non significa ideare nuovi prodotti, ma dar loro una nuova veste che, oltre a migliorare l’aspetto estetico del prodotto, spesso ne aumenta e migliora le potenzialità.